LA BIRRA, INSIEME ALLA CARNE UNA NOSTRA GRANDE PASSIONE!

Abbinare un buon boccale di birra ad un piatto a base di carne è una consuetudine dalle origini molto antiche e noi di Passione Carnale ne siamo grandi sostenitori. Abbiamo una carta delle birre davvero ricca, in grado di soddisfare anche i palati più esigenti: dalle bianche alle ambrate, arrivando alle birre più scure e corpose, non avete che l’imbarazzo della scelta per accompagnare le vostre pietanze nel modo giusto, comodamente seduti ad uno dei nostri tavoli.

Carne e birra: abbiniamoli!

Ecco qualche consiglio per vivere una vera esperienza di… Passione Carnale.

Avete deciso di mangiare un piatto a base di Angus irlandese o argentino, o di Picanha brasiliana? Con questo tipo di carni rosse, caratterizzate da sapori molto decisi, noi vi consigliamo la Pater Lieven Bruin alla spina, una birra doppiomalto scura ad alta fermentazione. Dalla migliore tradizione belga, ecco una birra artigianale intensa, che fa percepire note di malto tostato, frutta matura, cacao in polvere e caramello; il retrogusto è soprendentemente agrodolce e speziato.

Amate la carne di maiale e avete deciso di deliziare il palato con una buona costata o con il nuovo piatto “Tirolese”, succulenta new entry del nostro menù? Beh, allora è arrivato il momento di una IPA. Ve ne suggeriamo tre, tutte in bottiglia: la Red Stone del birrificio Mezzopasso, una rossa ad alta fermentazione dove gli aromi e i sapori fruttati dei luppoli si mescolano a note di cioccolato e  caramello, con un retrogusto leggerissimamente affumicato; la seconda IPA è Maciste del birrificio Toccalmatto, per la precisione una American Double IPA chiara, secca e amara, “arrogante ed estrema” per palati “forzuti”; la terza è la 6sonIPA del birrificio Opperbacco che, come si intuisce dal nome, incrocia lo stile belga (saison) con quello inglese (IPA): 6 diverse varietà di luppolo per 66 unità d’amaro e spezie per dare vita a una birra che regala note agrumate e una dolce intensità speziata per poi lasciare al palato sentori amari e luppolati.

Carni bianche o antipasto, ci vuole una bionda.

Vi siete fatti tentare da uno dei nostri piatti a base di pollo o tacchino? Allora ci vuole una classica bionda. Per questo vi suggeriamo dal birrificio Steiner, la Export (alla spina): una fresca bionda dai vivi riflessi dorati, che lascia in bocca armonici aromi di malto.

Non solo carni bianche però perché se avete scelto un hamburger, che noi serviamo rigorosamente con patatine fritte, la Export è proprio la birra che fa al caso vostro.

Antipasto di affettati e formaggi? Oppure vi siete abbandonati ad un filetto, imperiale o alla frutta? In questi casi ecco la nostra nuova scelta alla spina: la Strike APA del birrificio Mezzopasso, una birra dal bel colore dorato caratterizzata da una schiuma bianchissima che mescola sentori di frutti tropicali a note intensamente luppolate per un risultato comunque morbido e rotondo, anche se molto “stimolante” per il palato.

Fritti e aperitivo: quale birra?

Il classico aperitivo d’estate, accaldati dopo la spiaggia, richiama alla mente gusti dissetanti, come quelli offerti dalla Blanche del birrificio belga Pater Lieven, che proponiamo alla spina da abbinare a un fritto o a un aperitivo leggero.

Leave a comment